Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy   

dicembre 2017

COOP

Intervista a ROBERTO NANNI
Responsabile Strategia Prodotto a Marchio, in Coop Italia

 

Coop sarà presente a Marca 2018, il Salone dei prodotti a Marca del Distributore che cresce di anno in anno, ormai seconda fiera del settore in Europa e tra le prime nel mondo. Quali gli obiettivi e le aspettative della vostra partecipazione?

 

Siamo presenti dalla prima edizione e da sempre convinti dell’importanza di mettere la MDD al centro dell’attenzione sia del mondo produttivo sia di quello del consumo. La storia della Marca Privata Coop è molto lunga e caratterizzata da scelte produttive e valoriali che molte volte hanno anticipato cambiamenti che poi sono diventati strutturali: penso ai temi della sicurezza alimentare ma non solo, a quelli dell’etica, della legalità e del rispetto dell’ambiente: partecipare a Marca 2018 è un’ottima occasione per presentare, nel concreto e con i propri prodotti, quanto Coop sia impegnato su questi temi.

 

Come valutate il trend del mercato dei prodotti a marca del distributore in Italia?

 

Positivamente perché, anche se lentamente ed a piccoli passi, la MDD cresce anche in Italia nonostante nel complesso la sua incidenza sia ancora molto modesta rispetto a quella di altri Paesi europei. Dunque i margini di crescita sono ancora molto consistenti e la MDD Coop, sotto questo profilo, sarà protagonista come lo è sempre stata.

 

Quale ritenete sia una segmentazione efficace per spingere le vendite nella marca privata?


La segmentazione dell’offerta è una delle leve più importanti per cogliere e soddisfare le sempre più specifiche richieste dei consumatori: ormai “linee dedicate” come quelle relative al  premium, al biologico, al free from, vegan e vegetarian  ecc ecc sono definitivamente uscite dalla dimensione di nicchia per diventare vere e proprie nonchè performanti aree di consumo. Coop è stata la prima più di 13 anni fa a segmentare la propria offerta; oggi tutti, discount compresi, presentano una gamma articolata per linee. Oggi Coop è particolarmente impegnata a valorizzare il mainstream della sua MDD, la parte che soddisfa i bisogni  di tutti e tutti i giorni, quella dove il rapporto qualità/prezzo nella sua accezione più concreta viene messo al centro: è soprattutto qui che bisogna dimostrare di essere con le “carte in regola”, sui temi dei controlli e della sicurezza, della qualità non solo prestazionale ma intrinseca, della conoscenza vera e  non solo dichiarata delle filiere, della trasparenza…Coop sa di avere in questi elementi un punto di forza  che gli viene riconosciuto dal consumatore.

 

Come si sviluppa la promozionalità nei vostri prodotti MDD?

 

Di certo non siamo tra quelli che “dopano” le vendite della propria Marca con un’attività promozionale spinta: siamo decisamente al di sotto della media; cerchiamo di utilizzare questa leva laddove è veramente necessario e preferiamo pensare ad una attività promozionale che non vive solo di taglio prezzo, sconto e/o “corsa al ribasso”: in altre parole promuovere va inteso come “incentivare alla conoscenza e alla prova”,  proprio perché pensiamo di avere dei contenuti importanti da far conoscere.

 



    RITORNA

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità